SEGRETI ERMETICI

Pubblicato da Damiano Checchin il

segreti ermetici

Con il siffatto articolo, “segreti ermetici”, mi ricollego all’elaborato precedente per un’utile disamina all’orientamento della tradizione ermetica.

La volta scorsa ho accennato alla respirazione e al suo corretto utilizzo per accrescere le nostre potenzialità praniche.

L’ossigeno è collegato all’elemento igneo invece l’azoto a quello acqueo. L’elemento aereo funge da mediatore mentre quello della terra ha il compito di unire ossigeno e azoto.

Per completare, l’elemento eterico (akasha) è il cosiddetto elemento causale, detto altresì principio divino.

Tutti gli elementi hanno la propria polarità oltre ai fluidi elettrici e magnetici.

LA RESPIRAZIONE COSCIENTE

segreti ermetici

Respirando inconsciamente, al nostro corpo è dispensata esclusivamente la sostanza fondamentale in quantità adeguata al suo abituale mantenimento e ciò dipende dal consumo delle sostanze fondamentali. Nella respirazione cosciente, invece, le cose sono nettamente differenti.

Se fissiamo un’idea o un’immagine nell’aria che respiriamo, la introduciamo nell’akasha dell’aria portandola, attraverso il fluido elettrico e magnetico, nella sostanza aerea.

Tale sostanza impregnata confluirà nei polmoni fino ai vasi sanguigni apportando una duplice funzione: la parte materiale degli elementi sarà destinata alla conservazione del corpo mentre il fluido elettro-magnetico, messaggero dell’idea e dell’immagine, trasporterà l’aria elettro-magnetica colorata, tramite la materia astrale fino al corpo astrale che la trasmetterà direttamente allo spirito immortale, per mezzo di un processo denominato “della matrice astrale riflessiva”.

Questo è il segreto della respirazione dal punto di vista ermetico e delle scienze magiche.

Vi rammento che non è la quantità d’aria che si respira ad aumentare il potere della respirazione ma la sua qualità, cioè l’idea che intride la sostanza aerea per cui, non è necessario affaticare i polmoni sottoponendoli a degli sforzi innaturali.

 Gli esercizi di respirazione, andranno eseguiti con calma, rimanendo comodamente seduti, rilassando il corpo e respirando con il naso.

Dovrete visualizzare l’aria che riempie i polmoni, satura di tranquillità, amore, pace, successo e salute.

L’immagine dell’idea dovrà essere intensa e l’ossigeno carico del vostro desiderio come se si fosse già materializzato nella realtà.

UNA SEMPLICE TECNICA DI RESPIRAZIONE

segreti ermetici

Nell’articolo “segreti ermetici” vi spiegherò una semplice tecnica di respirazione.

Inizierete con sette inspirazioni il mattino e sette la sera, aumentandone il numero gradualmente, aggiungendone una il mattino e una di sera.

Nel fare questo imprimerete nella sostanza aerea la vostra idea, senza intraprendere l’immaginazione di un altro desiderio fino a quando non avrete realizzato quello precedente.

Non prolungate mai gli esercizi di respirazione oltre la mezz’ora ma attestatevi attorno agli otto/dieci minuti (mattina/sera).

IL CIBO E LA SUA INGESTIONE COSCIENTE

segreti ermetici

I segreti ermetici pongono l’accento sull’importanza nell’ingerire correttamente il cibo che assumiamo.

Useremo gli stessi processi utilizzati per la respirazione tuttavia, l’effetto degli elementi, sarà ancora più potente.

I desideri che andremo a imprimere sul cibo avranno notevole influenza sul piano materiale poiché esposti alle emanazioni degli elementi sulla materia.

Sedetevi di fronte al piatto e, mentre ne ingerite il contenuto, utilizzate un’immaginazione intensa, concentrandovi sul vostro desiderio e sull’assorbimento di tale idea nel cibo ingerito. Pure in questo caso pensate al desiderio come se fosse già realizzato e manifestato nella realtà.

Se siete soli, ponete le mani sopra il cibo, trasmettendo una benedizione su di esso mentre, se siete impossibilitati a farlo, poiché in compagnia di altri commensali, recitate mentalmente un ringraziamento sull’alimento che andrete a consumare.

Mangiate molto lentamente con la ferrea convinzione che il desiderio, insieme al cibo, si stia introducendo nel vostro corpo, nutrendone la più piccola cellula.

Ingerite gli alimenti come se foste in procinto di compiere un atto sacro, ricordando che tutte le bevande e gli alimenti sono adatti allo scopo tuttavia, quando impregnate le vivande, esse devono essere consumate completamente senza lasciare nulla sul piatto.

Alimentatevi senza parlare, senza distrarvi, mantenendo vivo l’obiettivo che vi siete prefissati fino a quando non si sarà manifestato nella realtà.

L’ACQUA E IL SUO POTERE

segreti ermetici

L’acqua, oltre ad avere una funzione basilare per la vita, ha un importantissimo compito nella preparazione delle arti ermetiche: l’elemento acqueo regola la forza attrattiva e può essere magnetizzato.

Quello che pochi sanno, invece, è che l’acqua fredda ha maggiore capacità di accumulazione e i segreti ermetici svelano questa sua particolarità.

La sua maggiore efficacia è attorno ai 4°C sopra lo zero poiché, con l’aumento del calore, l’acqua diviene tiepida e la sua ricettività diminuisce drasticamente.

Tra i 36°C e i 37°C, il suo magnetismo diventa neutro e l’impressione energetica trasferibile è quasi del tutto inefficace.

Tuttavia, dobbiamo preoccuparci esclusivamente delle proprietà specifiche del suo potere attrattivo, in rapporto all’interazione con tutti gli altri elementi (aria, fuoco, terra) che entrano in gioco nell’impregnazione magica: il desiderio e la sua impressione nella materia, può essere trasmesso in qualsiasi oggetto e a qualunque temperatura.

Una scodella di minestra, una tazzina di caffè oppure una tazza di cioccolato possono essere caricate dal punto di vista magico e, tale carica, non dipende dalla capacità di accumulazione dell’elemento acqueo, ma avviene attraverso il principio causale del quinto potere costituente, per mezzo del fluido elettromagnetico nell’elemento specifico che si sta trattando.

Sarà quindi impossibile magnetizzare una tazza di cioccolato caldo perché supera i 37°C, tuttavia, la stessa potrà essere impregnata con il desiderio che avremo deciso di trasferire.

ESERCIZI ERMETICI UTILIZZANDO L’ACQUA

Mentre vi lavate pensate intensamente che non state solamente togliendo lo sporco dal corpo ma che ripulite pure l’anima.

Nel momento in cui compite questo atto magico, richiamate alla mente i vostri insuccessi, le insoddisfazioni, i dispiaceri che hanno caratterizzato parte della vostra vita e che si detergono al passaggio dell’acqua.

Nei lavaggi del corpo impiegate acqua corrente perché sia possibile un immediato deflusso di quella sporca: uno dei segreti ermetici utilizzabili è quello di visualizzare una forza attrattiva magnetico-astrale mentre porta via tutte le debolezze del vostro corpo e della vostra anima.

Siate fermamente convinti che tutti gli insuccessi siano trasferiti nell’acqua e che essa defluisca allontanandosi da voi.

CONCLUSIONI

Con questi brevi articoli vi porto a conoscenza di alcune tecniche energetiche di grandissima utilità facenti parte dei segreti ermetici che, rivelati, aiutano a migliorare la propria vita attraverso la modificazione della realtà.

I pranoterapeuti ne trarranno grande giovamento poiché, il prana utilizzato nelle loro sessioni, sarà ancor più efficace e risolutivo.

L’addestramento proposto accompagna l’allievo a risultati tangibili fin dalle prime applicazioni tuttavia, se non sussiste un minimo d’impegno nello svolgimento degli esercizi, l’esito sarà nullo.

Concludo, augurandovi buon lavoro e lasciandovi con questa massima di Goethe:

“Non basta sapere, si deve anche applicare; non è abbastanza volere, si deve anche fare.“


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *